Agricoltura in città

Sabato, 06 Aprile 2013 11:15

 agri

 

Ne parliamo col responsabile nazionale agricoltura di Legambiente Beppe Croce

 

 

 

Questi alcuni dei temi trattati:

 

Firenze diventi un modello in Toscana ed istituisca una rete ecologica

e un sistema di aree protette di cintura urbana partendo dal Parco della

Piana 



 

Una legge che

lancia anche un chiaro segnale per adottare standard del verde negli

strumenti urbanistici e favorire la creazione di cinture verdi intorno

alle aree urbane, oltre all’incremento del patrimonio arboreo per

potenziare l’assorbimento di anidride carbonica.



 

Nella Piana debbono trovare spazio quegli

interventi che possono creare le condizioni per una rinascita di queste

aree marginali, partendo dalla valorizzazione ambientale, naturalistica,

ricreativa ed infine agricola.

 

A confermare l’urgenza di affrontare seriamente il tema del verde urbano\agricolo

nella regione Toscana sono anche i dati della XIX edizione di

*Ecosistema Urbano di Legambiente, il Rapporto sulla qualità ambientale

dei comuni capoluogo di provincia. *La bocciatura è totale per

*Grosseto, Livorno, Pisa e Pistoia* che fanno ancora molto poco sul

fronte degli spazi verdi fruibili per i propri cittadini e si piazzano

agli ultimi posti della classifica italiana tra le medie città. Appena

*4 i metri quadrati* (tra verde di quartiere, parchi urbani e verde

storico) *a disposizione di ogni abitante di* *Grosseto,* rispetto a una

media nazionale di 12,5, nonostante nel territorio comunale vi sia un

totale di aree verdi ben al di sopra di quello di altre realtà italiane:

*1877 i metri quadrati ogni ettaro di superficie *(la media è di 1576).

A *Livorno *non va affatto meglio con *5 mq/abitante *anche qui in

presenza di ben *2454 mq/ha*. A *Pisa *il dato è quasi imbarazzante: da

un lato, infatti, è la *prima città italiana*, tra le medie, *per aree

verdi totali* *(con 7113 mq/ha)*, dall’altro vi sono appena *6 mq per

ogni abitante. A Pistoia *i metri quadri salgono a *7*, ancora lontani

dalla media nazionale di 11,8. Tra le piccole città *Siena *riesce a

mantenersi a galla con *11mq/ab.*



agric

 

 

 

Buoni, invece, i numeri degli altri capoluoghi toscani: a Firenze ogni

cittadino può fruire di *12mq di spazio verde *a fronte di una media

nazionale di 10mq*, con un totale di* *1731 metri quadrati ogni ettaro

di superficie comunale*, molto più della media delle grandi città che si

ferma a 1372 mq/ha; ad* Arezzo le aree verdi totali sono appena

513mq/ha*, un terzo della media di 1576, ma con un verde fruibile di

*19mq/abitante* (media nazionale di 12,5); a* Lucca* sono *3308 *i metri

quadrati per ettaro con *42mq* per abitante di verde fruibile; a *Prato*

le aree verdi totali sono *3291 mq/ha* e i mq per abitante sono *35*;

infine *Massa* con *18 mq/ab* di spazi fruibili e *3311 mq/ha* totali.