Acqua Pubblica: Arezzo chiama Nola e Novara

Domenica, 29 Aprile 2012 22:34

acqua

 

Prosegue inarrestabile il Tour "liquido" dei diritti



Giuseppe Grauso di Nola
Promotore del Comitato Civico per la difesa del diritto all'acqua di Nola e della Rete Civica dei Comitati per l'acqua pubblica dell'ATO 3 Campania (no Gori), e referente coordinamento regionale campano per la gestione pubblica dell'acqua. Responsabile dell'associazione Federcosumatori Campania per il Servizio Idrico Integrato e per il Ciclo Rifiuti e nella duplice veste promotore del ricorso contro gli aumenti tariffari deliberati dall'Ente d'Ambito Sarnese Vesuviano a favore di GORI s.p.a.. Il TAR Campania ha ritenuto pienamente fondate le ragioni dei Comitati civici che da anni denunciano gravi inadempienze, disservizi e mancanza di trasparenza nella gestione di GORI s.p.a., a tutto danno dei cittadini utenti e dei costi in bolletta. Il Tribunale amministrativo ha riconosciuto che l'aumento delle tariffe del servizio idrico era giustificato solo dalla necessità di salvare GORI dai debiti.

 

 

Paolo Rizzi di Novara
A Novara non sono partiti con la campagna Obbedienza civile, stanno percorrendo un difficile dialogo con le amministrazioni e i gestori. e la scorsa settimana è stata approvata la delibera ottenuta nella città di Novara  che dichiara che il servizio idrico integrato è un servizio pubblico essenziale, d’interesse generale, privo di rilevanza economica e, come tale, non soggetto alla disciplina della concorrenza e  deve essere gestito con meccanismi che garantiscano la partecipazione delle rappresentanze pubbliche e procedure di assoluta trasparenza.