Arezzo: rifiuti zero

Sabato, 28 Marzo 2015 11:05

 

 pulisci

 

 

 

 

 

Rossano Ercolini (Goldman Environmental Prize 2013): «Offro a Gianni Mori la mia consulenza gratuita per Arezzo a Rifiuti Zero»
  Il programma del centrosinistra sottoscritto da Fanfani si era posto come obiettivo il 65% di differenziata al 21 dicembre 2012. Alla fine del 2014 eravamo ancora sotto al 40%.
Insieme Possiamo presenterà al prossimo Consiglio Comunale una delibera di adesione alla politica Rifiuti Zero parte del programma elettorale per le amministrative 2015. "L'obiettivo del nostro impegno sui rifiuti – conclude Mori – è quello di spegnere l'inceneritore di San Zeno in 48 mesi".  Il programma sulla gestione dei rifiuti è stato elaborato grazie la collaborazione con Rossano Ercolini, vincitore del Nobel per ambiente, il Goldman Environmental Prize 2013, che sostiene attivamente Gianni Mori e che gli fornirà consulenza gratuit.

 

 

Con al Dott.essa Rosio parliamo "Clean & Run": una corsa di otto giorni; quattrocento chilometri attraverso tre Regioni, percorrendo a piedi strade e sentieri e rimuovendo rifiuti abbandonati lungo il percorso. Questo lo spirito di “Pulisci e Corri”, evento centrale italiano del secondo European Clean Up Day”, la campagna di comunicazione realizzata da una rete di attori europei che promuovono azioni di sensibilizzazione sul tema del contrasto all’abbandono dei rifiuti, che si terrà in tutta Europa dall’8 al 10 maggio. L’iniziativa è stata presentata questa mattina al Ministero dell’Ambiente e del Territorio e del Mare, partner dell’iniziativa.
L’eco-trail partirà da Aosta sabato9 maggio e si concluderà sabato 16 maggio, a Ventimiglia. In ognuna delle otto tappe i due atleti, Cavallo e Alotto, percorreranno circa 50 chilometri, attraversando vallate, colli e passi di Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Inoltre, in ogni Comune sede dell’arrivo delle varie tappe, la popolazione –a partire da scuole, famiglie e Associazioni del territorio– sarà invitata a partecipare a momenti di sensibilizzazione, animazione e pulizia del territorio. Un incontro-dibattito quotidiano sarà occasione per presentare in tempo reale i dati legati all’azione di pulizia effettuata durante il giorno e i risultati dell’evento sportivo. Ogni tappa prevedrà inoltre un tema specifico, legato all’approfondimento di particolari filiere di rifiuto, e la presenza di testimonial (istituzionali, sportivi, del mondo dello spettacolo, ecc.). 

 L’iniziativa vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 70% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra. Oltre alla pulizia del territorio in senso stretto, saranno anche messe in risalto le filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti.

 All’iniziativa hanno aderito a vario titolo diverse personalità del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo, della politica come Ignazio Marino, Augusto Rollandin, Laura Morante, Giuseppe Cederna, Luca Mercalli, Andrea Segrè, Cristina Gabetti, Syusy Blady, Lucia Cuffaro, Mauro Berruto, l’HC Valpellice Bodino Engineering, Franco Collè, Marlene Kuntz e Lou Dalfin.