valdarno2 

 

 

 

 

 

Si tiene a  Montevarchi il 12 dicembre 2015 dalle 16:00 alle 19:00 presso La Casa della Conoscenza – La Ginestra: Un confronto aperto senza limiti politici o partitici per scoprire come creare  una città a risparmio energetico, ad economia circolare ed a energie rinnovabili.

 

valdarno


Scopriremo che è possibile recuperare da questa trasformazione da città a energie fossili a città resiliente (resistente ai cambiamenti climatici) una enorme quantità di risorse finanziarie da reinvestire per il bene pubblico e per i più bisognosi e far decollare aziende e nuovi posti di lavoro.
Una rivoluzione ecotecnologica è concretamente applicabile come dimostrato dal festival di Ecofuturo svoltosi per la seconda edizione ad Alcatraz, la casa agriturismo di Jacopo e Dario Fo e i cui risultati saranno illustrati dai soci dell'associazione GIGA che organizza il festival ed è tra i promotori dell'evento valdarnese che si svolgerà presso il centro culturale della Ginestra.


Dal festival sarà anche presente in videoconferenza Jacopo Fo che nei mesi scorsi è stato ospite di numerose trasmissioni televisive  e alcuni degli ideatori.

Importante e diversificata la presenza di rappresentanti di esponenti politici, aziende ed associazioni in rappresentanza delle componenti sociale, economica, ambientale e del mondo della ricerca ed innovazione, le quali, ciascuna nel proprio ambito, si battono per il bene comune della città e per la riconversione ad una economia priva di combustibili fossili , di pesticidi, di polveri sottili ed altri inquinanti.

 

valdarno1

 

Come abbiamo già illustrato in sede istituzionale alla Camera dei Deputati ed al Senato, con la presentazione del Libro Bianco di Ecofuturo, che sarà presentato anche a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo a fine marzo 2016, con la riconversione dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento, con la riconversione dei sistemi di illuminazione, con la riconversione dei trasporti a trazione ellettrica e a metano liquido (GNL), con la riconversione dei sistemi di depurazioni, di potabilizzazione, etc., etc., sia nel pubblico chen nel privato, è possibile far risparmiare all’Italia una quantità di risorse pari al 20% dell’intero PIL, generando oltre 3 milioni di posti di lavoro. Senza lo studio concreto e partecipativo di come applicare questa rivoluzione città per città, campagna per campagna, nulla di tutto ciò sarò possibile.

 

Questa iniziativa e la prima di un ciclo di eventi che vedranno Montevarchibenecomune in prima fila per la giusta gestione dei beni comuni che appartengono trasversalmente a tutti i cittadini e che determinano  quale tipo di società. Il Valdarno deve essere protagonista e in questo Montevarchi a partire dall’amministrazione deve risultare capofila. Il nostro intento è la partecipazione attraverso la quale si possa produrre proposte percorribili che incidano su il ciclo dei rifiuti sui presidi sanitari sulla gestione dell’acqua , sulle imprese ed il lavoro, per ultimo ma non per questo meno importante il welfare. Una società redistributiva di reddito e risorse produce crescita sana e comunità felici, questo il nostro impegno.