Acqua Pubblica: Manifestare "ora"

Sabato, 22 Settembre 2012 09:39

acqua



OGGI MANIFESTAZIONE PER LE STRADE DI AREZZO PER L’ACQUA PUBBLICA SENZA PROFITTO

A più di un anno dalla straordinaria vittoria dei referendum per l'acqua pubblica, ancora siamo in attesa che le chiare indicazioni dei cittadini (gestione pubblica e senza profitto dell'acqua) vengano attuate.

 

Anche ad Arezzo, nonostante la volontà espressa da ben 160.000 cittadini (il 96% dei votanti), la politica e le istituzioni nulla hanno fatto per avviare il processo di ripubblicizzazione del servizio idrico e per la cancellazione del profitto dalle tariffe.

 

Pensiamo che questa situazione, oltre che a prefigurare un comportamento illegittimo dei governanti, costituisca anche un grave vulnus alla democrazia e perciò non possa essere accettata.

 

Per questo, come Comitato Acqua Pubblica di Arezzo, abbiamo indetto per il giorno sabato 22 settembre alle ore 10,00 una manifestazione per le strade della città di Arezzo alla quale tutti i cittadini, associazioni, comitati etc sono invitati a partecipare.

 

La Manifestazione partirà da Piazza Giotto e, dopo aver percorso le strade del centro cittadino, terminerà nella stessa Piazza Giotto dove sono previsti vari interventi anche di carattere musicale ed artistico.  

 

La piattaforma della Manifestazione  riepiloga tutte le “storiche” rivendicazioni del movimento aretino per l'Acqua Pubblica; in particolare, come primo intervento in ordine di tempo, viene chiesto che le istituzioni locali, nell’imminente rinnovo del consiglio di amministrazione di Nuove Acque (previsto fra la fine di settembre e gli inizi di ottobre), diano ai nuovi membri di parte pubblica il chiaro e pubblico mandato vincolante di ripubblicizzare il servizio idrico aretino e di togliere il profitto dalle bollette.

 

Alla manifestazione hanno già aderito ACLI, ARCI, LEGAMBIENTE, FEDERCONSUMATORI, MOVIMENTO 5 STELLE, SEL, IDV, FDS, COBAS.

 

Parteciperà alla manifestazione il Forum nazionale dei movimenti per l’acqua e anche quello toscano. Inoltre parteciperanno numerose delegazioni di Comitati per l’acqua pubblica sia della Toscana che di altre regioni.