truppi





Giovanni Truppi è il cantautore che non ti aspetti. Il mondo è come te lo metti in testa è il disco che non ti aspetti.




Verrebbe da chiedersi se Giovanni scherza con la storia del "pazzologo" due volte a settimana oppure no. In realtà Giovanni Truppi fa sul serio quando si parla di musica e canzoni, come potete sentire dalla sua viva voce.



truppi1

 

Immaginatevi un musicista capace di fondere Piero Ciampi e Serge Gainsbourg, Jonathan Richman e Giorgio Gaber; liricamente visionario ma concettualmente concreto, caustico ma attaccato alla vita ed alle sue bizzarre sfumature; capace di soffrire di amore e di sublimarne gli effetti con ironia feroce. Ed immaginatevi tutto questo in 49 minuti e 37 secondi: il tempo di un viaggio surreale, provocatorio e poetico che spicca il volo dal problema della salatura della pasta e si spinge su fino all’Universo. Passando per la voglia di diventare donna, Marchionne, i cinesi, il sesso, l’amicizia, le multe non pagate, i seni delle donne anziane, la droga.


truppi2

 

14 canzoni che raccontano - con un linguaggio autentico fino ad essere indisponente, parlato, urbano e allo stesso tempo lirico - che la realtà è quella che crediamo di conoscere solo fino a quando qualcun altro non ce la mostra sotto un aspetto diverso.