Del Barrio: El Diablito

Sabato, 01 Febbraio 2014 12:43

barrio2

 

Del Barrio “El Diablito” Il quarto disco della band italo-argentina

 

 

 

Hilario Baggini coofondatore del trio racconta....

 

barrio

 

Del Barrio narrano di storie e personaggi a metà strada tra le milonghe di Buenos Aires e la catena dell'Altipiano Andino. Un lavoro discografico squisitamente acustico e interamente suonato dal vivo che, per la
prima volta, dopo tre dischi e quasi 10 anni di concerti propone  composizioni originali.  Undici brani con il retrogusto della yerba mate e il profumo di  legno stagionato ma che sanno anche travolgere i sensi in danze
liberatorie, come dimostrano il brano d'apertura, una milonga  dedicata alla "Pebeta" e la title-track "El diablito" che dipinge un  diavoletto dispettoso e imprevedibile (el Supay), quello delle feste di paese del folklore sudamericano. Non mancano un paio di  omaggi ad  Astor Piazzolla , nel ventesimo anniversario della sua  scomparsa, ma alla maniera "Del Barrio", con arrangiamenti  ricercati e l'inserimento di strumenti insoliti, come il ronroco  boliviano o la calebasse africana. Risuona nitida nel disco una naturale e conviviale empatia tra i tre membri del nucleo della band: il polistrumentista di Cordoba Hilario Baggini, il pianista di Mar del Plata  Andrés Langer ed il percussionista romagnolo  Marco Zanotti.

 

 

barrio1

 

Una sintonia guadagnata sul campo, anzi sul palco, insieme ai tanti collaboratori che fanno parte della "famiglia" Del Barrio. Tra questi Cecilia Biondini al violoncello, Massimo Tagliata alla  fisarmonica,  Javier Girotto  al sax,  Massimo Mercelli al flauto ed altri