Lebowski: Disadottati

Sabato, 16 Gennaio 2016 12:10

 

 

lebowski

 

 

 

 

  

“Disadottati” è il terzo album in studio dei Lebowski, in uscita il 13 ottobre 2015. Il nuovo lavoro arriva a tre anni di distanza dal precedente “Propaganda” (che era stato accreditato con il moniker “Lebowski & Nico”) e riafferma un’originale capacità di sintesi. Otto brani dalla struttura in continua evoluzione che poggiano su testi caratterizzati da un’ironia pungente, tra vena pop e sonorità abrasive, tra derive psichedeliche e trascinanti ritmi funk sospinti dall’elettronica.

 

 

 

lebowski1

 


In cabina di regia non c’è più Giulio Ragno Favero, come nei due precedenti dischi, bensì il veterano David Lenci in veste di sound engineer affiancato da Riccardo “Rico” Gamondi dei Uochi Tochi al mastering. Cambia anche la politica della band, che decide questa volta di sganciarsi da qualsiasi etichetta ed autoprodurre l’album.

 

 

Ma a cambiare e ad evolversi rispetto al passato sono soprattutto i brani, sia per quanto riguarda le tematiche affrontate che per quanto concerne i contenuti più strettamente musicali. Se infatti l’ironia e l’irriverenza erano sempre stati tratti distintivi nei testi dei Lebowski, questa volta i sorrisi che strappano sono sorrisi amari. Le massicce dosi di non sense del passato lasciano spazio ad una riflessione più articolata sul degrado della società odierna: cinismo, disillusione e malinconia fanno da cornice emotiva all’intero lavoro.